Musica

Intrighi amorosi

30 mag , 2016  

Intrighi_amorosi

Sabato 11 Giugno 2016

ore 21:00

 Villa de Reali a Dosson

“Intrighi amorosi”

Seduzioni e inganni nel melodramma

Concerto lirico

Anna Sohn, Soprano
Leonardo Cortellazzi, Tenore
Simone Del Savio, Bass-Baritono
Alex Martini, Baritono
Jean Vendassi, Bass-Baritono
Federico Brunello, Pianista
Come inizia la storia…

Febbraio 2013, Clermont-Ferrand (Francia). È famosa per il rinomato e più importante Concorso Lirico di Francia, attira giovani cantanti da tutta Europa.

Alex baritono Italiano, Anna soprano della Corea del Sud, non si conoscono, provengono da due culture diverse e vivono in paesi e continenti diversi, ma hanno che li accomuna l’Amore per la Musica, specialmente per l’Opera, tutti e due partecipano al Concorso Francese, l’ambizione è la vittoria e la possibilità di debuttare in otto Teatri francesi l’opera a Concorso, Don Pasquale di G. Donizetti. Dopo una settimana di prove Anna ed Alex si ritrovano a cantare insieme alla finale, dopo 12 ore passate in teatro tra prove ed aspettare il loro turno, cantano per ultimi, la commissione si ritira e proclamano i vincitori.
Il ruolo di Ernesto (tenore) non verrà assegnato, per il ruolo del Dottor Malatesta (baritono) vince Alex Martini e per il ruolo di Norina (soprano) Anna Shon. Questo è l’inizio di una grande avventura che si concluderà ad aprile 2015 a Vichy. Il cast però non è completo, nel ruolo del Notaro (bass-baritono) verrà chiamato Jean Vendassi, nel ruolo di Ernesto (tenore) ci sarà Leonardo Cortellazzi e Simone Del Savio interpreterà Don Pasquale. Ora che il Cast è completato nel dicembre 2013 iniziano le prove e giorno dopo giorno, mese dopo mese oltre a mietere successi nei teatri nasce una grande Amicizia! Il “Concerto dei Pasqualini” pertanto è un ritrovo di Amici che per il piacere di ritrovarsi e stare insieme.

Anna Sohn, Soprano

Anna SohnSoprano della Corea del Sud, Anna Sohn, si diploma nel 2005 presso il Conservatorio di Milano come Soprano Lirico di Coloratura. Ha inoltre studiato con Mirella Freni a Vignola, con Renata Scotto a Roma e New York. Attualmente, ha completato la sua formazione in concerto master class e recital di KS con il professor Olaf Bär presso l’Accademia di Dresda of Music. Ha vinto nel 2004 il Concurso Internacional de Canto Francisco Vinas. Ha cantato Violetta in La Traviata di Verdi, Gilda in Verdi Rigoletto, Musetta in La Bohème di Puccini, Juliette in Roméo et Juliette, Elisa in Il re pastore di Mozart, Susanna ne Le nozze di Figaro, Angelica in Orlando Paladino di Haydn, Carolina in Il matrimonio segreto di Cimarosa e Adina in L’elisir d’amore e Lucia in Lucia di Lammermoor di G. Donizetti. Ha cantato al Teatro di Budapest in Ungheria, al Teatro Regio di Parma, il Teatro di Reggio Emilia, al Festival dei Due Mondi di Spoleto, al Teatro A. Rendano a Cosenza, al Teatro Verdi di Sassari, Teatro di Orvieto, a Nowy Sacz in Polonia e a Seoul nella Corea del Sud. Sotto Vladimir Jurowski si è esibita a Dresda nella 4° Sinfonia di Gustav Mahler. Nella Ringsaga del Ring di Richard Wagner del Nibelungo, figlio ha dato il suo debutto come Sieglinde e Wellgunde. La produzione è stato mostrato tra gli altri a Parigi, Lussemburgo, Porto e il Festival Musique de Strasbourg 2011. Sohn ha vinto un premio al 61 ° Concorso Internazionale di Musica della ARD con il secondo premio. In campo concertistico ha in attivo numerosi concerti, i Carmina Burana, Requiem di Brahms, 9° sinfonia di Ludwig van Beethoven, Exsultate Jubilate di Mozart, il Requiem di G. Fauré. Ha tenuto recital a Dresda, Bautzen, Gütersloh e alla Berlin Philharmonic Chamber Music Hall e la Konzerthaus di Berlino. Nella stagione 2013/2014 ha debuttato come Norina di Don Pasquale a Rouen, Saint-Etienne e ad Avignone e in altre città Francesi, come Violetta ne la Traviata e Giulietta ne I Capuletti e Montecchi a Passau.

Leonardo CortellazziNato a Mantova è laureato in Economia e Commercio e diplomato in canto con Lelio Capilupi al Conservatorio di Parma. Nel 2006 vince il Concorso internazionale Giuseppe Di Stefano per il ruolo di Ferrando nel Così fan tutte di Mozart e debutta al Luglio Musicale Trapanese. Nel 2007 inizia il suo impegno con l’Accademia d’arti e mestieri del Teatro alla Scala durante il quale partecipa tra l’altro al Concerto Pucciniano diretto dal M° Chailly, ai Vesperae solennes de confessoredi Mozart diretti dal M° Chung e canta nel Così fan tutte diretto da Ottavio Dantone. Successivamente ha cantato tra l’altro al Teatro Comunale di Bologna, Don Giovanni di Mozart,Pagliacci di Leoncavallo e Risorgimento di Ferrero, al Teatro La Fenice di Vene- zia, Lucia di Lammermoor (Arturo), Don Giovanni e Così fan tutte di Mozart, al Teatro alla Scala, Le nozze di Figaro, Le convenienze ed inconvenienze teatrali, Il ritorno di Ulisse in patria (Telemaco),L’occasione fa il ladro (Conte Alberto) e Don Pasquale (Ernesto), all’Egandin Festival, Anna Bolena (Percy), al Rossini Festival di Wilbad Don Giovanni di G. Pacini, a Reggio Emilia, Modena e Treviso, L’occasione fa il ladro di Rossini (Conte Alberto), a Sassari, Lucia di Lammermoor(Arturo) e nel Circuito Lirico lombardo, Il cappello di paglia di Firenze di Rota e Il flauto magico (Tamino). Attivo in campo concertistico è stato apprezzato interprete del Requiem, della Messa dell’Incoronazione e della Missa Brevis KV 192di Mozart, della Messa in do maggiore di Beethoven, della Cantata Erschallet, ihr Lieder di Bach, del Gloria RV 588 di Vivaldi e del Nisi Dominus di Haendel.Tra gli ultimi impegni L’elisir d’amore all’Opera di Massy e al Teatro Filarmonico per la Fondazione Arena di Verona, il Dido and Aeneas (protagonista) al Teatro Ristori a Verona sempre per la Fondazione Arena , Il caso Makropulos (Vitek) al Tea- tro La Fenice, Don Giovanni di Mozart all’Engandin Festival a St. Moritz, Falstaff (Fenton) al Teatro Verdi di Busseto per il Teatro Regio di Parma e al Teatro Petruzzelli di Bari, Pagliacci (Arlecchino) ad Avignone, Don Pasquale a Clermont Ferrand, Limoges Avi- gnon e Vichy, il Requiem di Mozart eL’elisir d’amore al Teatro di San Carlo aNapoli,Armida di Traetta al Festival della Valle d’Itria, La Traviata (Alfredo) al Teatro La Fenice a Venezia,L’incoronazione di Poppea (Nerone) al Teatro alla Scala e Dido and Aeneas a Firenze.

Simone Del Savio, Bass-Baritono

Simone Del SavioDiplomato in canto al Conservatorio «G. Verdi» di Torino, nel 2005 vince il Concorso Internazionale «Toti Dal Monte» di Treviso e «Riccardo Zandonai» di Riva del Garda. Nel 2007 gli è stata conferita dallo stato austriaco la medaglia EW assegnata a giovani cantanti che si sono particolarmente distinti. Dopo il debutto nell’opera Prima la musica e poi le parole di A. Salieri, la sua carriera procede con Don Profondo ne Il Viaggio a Reims per il Rossini Opera Festival; Don Alvaro ne Il Viaggio a Reims al Teatro alla Scala; Dottor Malatesta in Don Pasquale al Teatro Comunale di Treviso, Pisa e Rovigo; Belcore ne L’Elisir d’Amore al Teatro Massimo di Palermo e al Teatro Alighieri di Ravenna; Dulcamara neL’Elisir d’Amore all’Opera di Roma; Schaunard ne La Bohème al Covent Garden di Londra, Comunale di Firenze, Staatsoper di Monaco, Teatro dell’Opera di Las Palmas, Caracalla, Opera Garnier di Parigi; Monterone in Rigoletto all’Opera Bastille di Parigi; Orbazzano in Tancredi al Teatro Regio di Torino; Alidoro ne La Cenerentola al Teatro Verdi di Trieste; Gaudenzio ne Il Signor Bruschino all’Opera Giocosa di Savona; Leporello in Don Giovanni al Teatro La Fenice di Venezia, Stadttheater Klagenfurt e Opera de Toulon; Figaro neLe Nozze di Figaro al Teatro Verdi di Sassari; Guglielmo in Così Fan Tutteper la Saint Paul Chamber Orchestra negli Stati Uniti sotto la direzione del Maestro Roberto Abbado. La maturità vocale lo porta sempre più verso ruoli donizettiani, primo Verdi e Puccini. E’ Riccardo ne I Puritani al Teatro Comunale di Bologna e al Regio di Torino; Alfonso in Lucrezia Borgia ed Enrico in Lucia di Lammermoor al Teatro Regio di Torino; Severo in Poliuto al Teatro Donizetti di Bergamo; il title role in Don Pasquale nei teatri francesi di Clermont Ferrand, Reims, Rouen, Limoges, Avignone, Massy, Vichy e al Teatro Sociale di Trento; Prosdocimo ne Il Turco in Italia al Teatro Regio di Torino; Giorgio Germont ne La Traviata alla Deutsche Oper di Berlino, al Grand Theatre di Ginevra e al Comunale di Sassari; Marcello ne La Bohème al Teatro Comunale di Bologna, Luglio Musicale Trapanese, Teatro Verdi di Sassari, Vlaamse Opera di Anversa e Ghent; Sharpless in Madama Butterfly alla Deutsche Oper di Berlino e al Teatro Comunale di Sassari. Tra gli impegni futuri Don Bartolo ne Il Barbiere di Siviglia all’ Opera di Roma e all’Opera Bastille di Parigi, Lord Enrico Ashton in Lucia di Lammermoor al Teatro Massimo di Palermo e al Teatro Regio di Torino, Germont ne La Traviata al Maggio Musicale Fiorentino, Schaunard ne La Bohéme al Festival di Savonlinna, Marcello ne La BohèmeMarcello al Teatro Regio di Torino, Don Alfonso in Così Fan Tutte all’Opera Garnier di Parigi e all’Opera di Massy.

Alex Martini, Baritono

Alex MartiniBaritono, Intraprende gli studi musicali presso il Conservatorio “B. Marcello” di Venezia, prosegue poi privatamente gli studi di canto lirico con il Basso Roberto Scandiuzzi. Attualmente sta perfezionando la tecnica e il repertorio con il soprano Mariella Devia e Silvia Silveri a Roma. Nel 2009 vince una borsa di studio per giovani cantanti promossa dalla Regione Veneto, dalla Fondazione Teatri S.p.a di Treviso e dal Teatro La Fenice di Venezia, che gli offre la possibilità di studiare con Bruno De Simone, Regina Resnik, Dennis O’Neill e Richard Barker. Nel 2010 è finalista al Concorso Internazionale “A. Belli” di Spoleto e vincitore del 40° Concorso Lirico Internazionale “Toti dal Monte” di Treviso. Inizia ad esibirsi in occasione delle celebrazioni per i 250 anni della nascita di Mozart debuttando il ruolo di Figaro ne Le Nozze di Figaro. É stato Nardo ne Il Filosofo di Campagna di Baldassarre Galuppi, Il Ciambellano nell’operetta Lo Scoiattolo in Gamba di Nino Rota, Marullo e Monterone in Rigoletto al Teatro Comunale di Belluno. La sua attività concertistica comprende un’esibizione per il Concerto della Memoria “Shoah” nelle sale apollinee del Teatro La Fenice di Venezia e nel 2008 l’esibizione come solista al Concerto di Natale in Vaticano e non ultimo nell’aprile 2012 gran Concerto lirico con il Tenore Walter Fraccaro al Teatro Mario del Monaco di Treviso.Recentemente è stato Belcore ne L’Elisir d’amore al Teatro La Fenice di Venezia, al Teatro Comunale di Treviso, al Teatro Sociale di Rovigo, Pergolesi di Jesi e Sharpless ne Madama Butterfly all’Arena Alpe Adria di Lignano.Nel 2012 è Finalista al Concorso Internazionale Maria Callas e Vincitore del premio del pubblico al Concorso Lirico Internazionale Salicedoro. Nel febbraio 2013 vince al 23° Concorso Internazionale di Canto Lirico a Clermont-Ferrand in Francia, il ruolo del Dottor Malatesta in Don Pasquale di G. Donizetti che debutterà nel gennaio 2014. Nell’ottobre 2013 vince il Primo Premio al Concorso Lirico Internazionale “Gaetano Fraschini” Voci nuove per la Lirica di Pavia. Nel luglio 2015 vince il Terzo premio al Concorso Internazionale di Canto Lirico di Orvieto. A novembre 2015 ha debuttato in La Vedova Allegra al Teatro Pergolesi di Jesi. Nei suoi prossimi impegni del 2016 segnaliamo il debutto di Silvio ne I Pagliacci di R. Leoncavallo e Marcello ne La Bohemé di G. Puccini.

Jean Vendassi, Bass-Baritono

Jean Vendassi

Entra nel mondo della lirica attraverso l’accademia C.N.I.P.A.L allora guidato da Raymond Duffaut. Interpreto i personaggi di Mozart , Rossini , Gounod , Massenet e Verdi, per il repertorio barocco: Peri , Monteverdi , Lully , Handel. Canta in opere contemporanee come Claude Thierry Escaich da Claude Gueux di Victor Hugo con un libretto di Robert Badinter , in cui interpreta il ruolo di Terzo Presso l’ Opéra National de Lyon.

E’ stato Scarpia in Tosca di G. Puccini all’Opera Unplugged deretto da Amaury Clozel con la regia di Pierre Thirion-Vallet nel novembre 2012 e poi in tour in Francia nel 2013.

Al Festival di Martina Franca canta Rom Vestapor di J. Massenet, Zoroastro in Orlando di Händel al Festival di Antibes, Banco In Macbeth, il Re in Aida al Nights Festival estivo di Bastia, Fiorello ne Il Barbiere di Siviglia all’Opera di Monte Carlo in occasione dell’inaugurazione del Grimaldi Forum.

Si è esibito al Teatro alla Scala di Milano in duo con il soprano Désirée Rancatore.

Federico Brunello, Pianista

Federico BrunelloNato a Treviso il 15/10/1975, si diploma nel 1997 presso il Conservatorio “A.Pedrollo” di Vicenza dopo aver frequentato l’Istituto Musicale F.Manzato di Treviso. Affascinato dallo strumento “Voce” decide di intraprendere il percorso di formazione per Maestro Collaboratore e nel 1998 viene selezionato per accedere ai corsi di Specializzazione per Maestro Collaboratore Sostituto presso l’Istituzione “Teatro Lirico Sperimentale Belli” di Spoleto, partecipando poi alle successive stagioni liriche, dove tuttora è maestro di sala e pianista ufficiale del Concorso Internazionale di Canto. Ha collaborato e collabora con Conservatori/Istituti Musicali come pianista accompagnatore per le classi di canto lirico e Arte Scenica (Conservatorio Pollini di Padova, Conservatorio Canepa di Sassari, Conservatorio Pedrollo di Vicenza, Istituto Musicale F.Manzato e Istituto Diocesano di Musica di Treviso, Scuola Comunale di Musica A.Miari di Belluno). Dall’anno 2000-2004 è Maestro di Sala nella Stagione Lirica autunnale presso il Teatro Verdi a Sassari. Dal 2001 al 2005 collabora con l’organizzazione Spoleto Vocal Arts Symposium di New York a Spoleto come Vocal Coach durante i corsi estivi di alto perfezionamento vocale per giovani cantanti americani. Dal 2004 è Maestro Sostituto e Direttore di Palcoscenico nella Stagione Lirica del Teatro Comunale “Mario Del Monaco” di Treviso; inoltre è pianista ufficiale del ConcorsoInternazionale di canto Toti Dal Monte. Dal 2007 al 2012 è Pianista e Maestro di Sala per il Festival Internacional di Santander in Spagna. Nel 2012/13 ha collaborato con il Teatro dell’Opera di Roma. Collabora con i teatri di Bolzano, Jesi, Fermo, Ferrara, Rovigo, Padova e Bassano. Dal 2013 è collabora come Maestro Sostituto presso il Gran Teatro La Fenice di Venezia. Ha collaborato e collabora con cantanti e direttori tra i quali Roberto Scandiuzzi, Fabio Sartori, Maria Chiara, Raina Kabaivanska, Regina Resnik, Francesco Grollo, Susan Althoff, Renato Bruson, Luciana Serra, Eva Marton, Teresa Berganza, Luis Alva, Elena Obraztsova, ecc.

Musica

Sulle corde dell’Emozione

9 mag , 2016  

Orchestra giovanile

Domenica 5 Giugno 2016
ore 17:30
musica in Villa de Reali a Dosson
“Sulle corde dell’Emozione”

Viaggio musicale dai classici alla musica da film.

LA RÉJOUISSANCE
ORCHESTRA GIOVANILE DI TREVISO E DEL VENETO

Diretta dal M° Elisabetta Maschio.
Orchestra giovanile 01
L’orchestra giovanile “La Réjouissance” nasce nel 1997 su iniziativa di alcuni genitori e progressivamente si arricchisce di nuove presenze fino alla configurazione attuale di orchestra sinfonica,comprendente tutti gli strumenti. E’ composta da circa 100 giovani tra 10 e 20 anni, provenienti da molteplici esperienze musicali: Conservatori di Veneto, Lombardia, Friuli Venezia Giulia ed Emilia Romagna, scuole musicali ed insegnamento privato.
L’orchestra così strutturata è un grande contenitore di simboli: è un simbolo di democrazia, poiché i grandi aiutano i piccoli e ognuno, facendo bene ciò che può fare, collabora alla realizzazione di uno straordinario risultato finale;
di disciplina, poiché chi suona uno strumento conosce il valore dei piccoli sacrifici e vede presto concretizzati i frutti del proprio impegno;
di tolleranza, poiché nessuno è un bambino o ragazzo prodigio ma la normalità produce prodigi nella composizione dei vari gradi di talento e nel rispetto dell’altro;
di amicizia, poiché i momenti di studio,alternati a quelli di incontro sono terreno di confronto e di dialogo;
di speranza perché le giovani generazioni abbracciando l’arte come coscienza della vita, fioriscono in serena fortezza;
Dal 2002 ha tenuto concerti in tutta Italia: Puglia, Campania, Lazio, Umbria, Toscana, Lombardia , Emilia e Alto Adige, e in tutto il Veneto, invitata in prestigiosi teatri come il Comunale di Treviso, il Sociale di Rovigo e il Goldoni di Venezia, il Teatro Verdi e il Teatro della Pergola di Firenze. Tiene mediamente 20 concerti l’ anno ed è stata diretta da noti arrangiatori come Pinuccio Pirazzoli e Mike Applebaum che hanno scritto appositamente brani originali e arrangiamenti.
E’ coordinata e diretta dal M° Elisabetta Maschio, recentemente insignita del “leone d’oro” regionale per la divulgazione culturale e due medaglie d’argento del Presidente della Repubblica per l’organizzazione del festival internazionale “Gioie Musicali” che si tiene ogni anno dal 2005 ad Asolo e che consente ai giovani musicisti di frequentare corsi tenuti da didatti di fama nazionale e internazionale confrontandosi ed esibendosi con giovani di altre nazionalità, arricchendo così il proprio bagaglio di esperienze culturali e relazionali.
Una sfida estetica che sembra lo specchio delle contraddizioni del mondo giovanile, dove convivono spinte vitalistiche e apparenti familiarizzazioni con le immagini della morte, dimostrazioni del fallimento del “progresso” nella lotta contro il “male di vivere” e della ricerca del supremo bisogno di senso dell’esistenza.
Ogni anno l’orchestra “La Réjouissance” è impegnata nella prima settimana di luglio come orchestra ospite nella realizzazione della rassegna internazionale “Gioie Musicali”.
Essa rappresenta un momento di incontro di realtà musicali giovanili comprendenti ragazzi sotto i 25 anni provenienti da tutto il mondo.

Musica

Concerto Tessaro Arosio

8 mag , 2016  

Cllaudia_Irene_Tessaro-Roberto_Arosio

Martedì 31 Maggio

ore 20:45

Chiesa di Santa Maria di Castello, Biancade

Claudia Irene Tessaro violino
Roberto Arosio pianoforte
Musiche di Bach, Waxman, Strauss

 

Cllaudia_Irene_Tessaro

Claudia Irene Tessaro , Violinista (09/11/1995)
Claudia Irene Tessaro , inizia gli studi di violino all’età di cinque anni, si Diploma a 17 anni col Massimo dei voti, Lode e Menzione speciale d’Onore nel Conservatorio” A. Steffani “di Castelfranco Veneto sotto la guida di S. Pagliari.
E’ considerata nel panorama nazionale dalla critica un talento emergente del violino ,ed una raffinata interprete del repertorio violinistico del ‘900. Dal 2013, si perfeziona col M° S. Accardo, dopo aver superato le audizioni dell’Accademia Internazionale W. Stauffer di Cremona e all’Accademia Chigiana di Siena, e sta per conseguire il “Master of Arts in Music Performance” con Pavel Berman nella Musikhochschule di Lugano, dove le è stata assegnata una borsa di studio di merito. Dal 2010 al 2013 ha frequentato i corsi di alto perfezionamento della Regia Accademia Filarmonica di Bologna di Cristiano Rossi sul repertorio violinistico del Novecento. Vincitrice di numerosi Primi premi assoluti in concorsi Nazionali ed Internazionali ;Premio Violinistico R. Scandola, Concorso Crescendo di Firenze (Primo Assoluto e Finalista per il premio Crescendo), Concorso Salieri di Legnago (Primo Assoluto , Finalista per il premio Salieri, Premio Musica del ‘900, Premio Scuole Nazionali), Concorso “Francesco Pavia” di Castelsangiovanni (Primo Premio con Menzione Unanime della Giuria), nell’Ottobre del 2013 sale sul podio del prestigiosa Premio delle Arti del MIUR per strumentisti ad Arco con il Concerto di Sibelius op 47 . E’ stata premiata per due volte (2009/2011) dall’European String Teachers Association (ESTA ) alla Rassegna per giovani strumentisti ad Arco di Cremona.
Nel 2014 ha vinto il Premio Speciale “Terme di Castrocaro” della Rassegna Migliori Diplomati D’Italia ed ha ottenuto il Diploma di Merito dell’Accademia Chigiana di Siena , riservato ai migliori allievi dei corsi di perfezionamento del Maestro S.Accardo.
Nel 2013 e 2016 vince le audizioni indette dal violinista statunitense R. Mc Duffie per giovani virtuosi del Rome Chamber Music Festival di Roma e si esibisce a fianco di solisti affermati come L. Dutton, E. Schwattz Moretti ,Yoon Kwon e G. Hoffman nel Salone Pietro da Cortona di Palazzo Barberini , trasmesso da RAI3 e RAI5. Dal 2014 è primo violino di ruolo e concertino dei primi dell’Orchestra del Teatro Olimpico (OTO) di Vicenza con Direttore stabile A. Lonquich e dal 2015 con l’Orchestra Giovanile Cherubini diretta da R. Muti (risultando finalista come spalla).
Tiene regolarmente concerti per importanti istituzioni italiane e reti televisive, in duo con i pianisti Pierluigi Piran e Roberto Arosio; si esibisce inoltre in veste di solista con numerose Orchestre e con un vasto repertorio che spazia dal Barocco al ‘900.

Roberto_Arosio

Roberto Arosio
Nel 1990 si diploma in pianoforte con il massimo dei voti al Conservatorio G. Verdi di Milano sotto la Guida di E. Esposito.
Dal 1992 al 2000 fa parte del gruppo di Studio “O. Respighi” della Fondazione Cini di Venezia guidato da E.Bagnoli , con il quale si perfeziona.
Nel 1990 debutta come solista alla Sala Verdi di Milano ,eseguendo il Concerto in sol di M.Ravel, con l’Orchestra Sinfonica della Rai diretta da V. Delman; in seguito sempre in Sala Verdi il Primo Concerto di Beethoven e la Rapsodie in Blue di G.Gerswin.
Ha tenuto concerti solistici e soprattutto da camera in: Italia, Svizzera, Francia, Germania, Spagna, Polonia, Portogallo, Corea, Giappone, America Latina, Messico, Stati Uniti, Canada ed Egitto.
Ha vinto molti Concorsi internazionali di Musica da camera tra cui: Primo Premio Al Concorso intern. Di musica da camera di Trapani e premio speciale per la Sonata Romantica, 2° premio a Parigi (UFAM), 2°Premio al Concorso Trio di Trieste e premio C.A.I. come miglior Duo Europeo, Premio Tina Moroni al Concorso “Vittorio Gui”a Firenze , Nuove Carriere CIDIM (ROMA) e 2° Premio al V. Bucchi a Roma.
Dal 92 al 96 è stato membro dell’Orchestra Giovanile Europea (E.C.Y.O.). Ha inciso per la Rivista Amadeus, per sax Record, Rivo alto,Ediclass , Rainbow e Cristal ed ha effettuato registrazioni radiofoniche per la Rai (Roma), SSDRS di Zurigo, Radio France, RNE Madrid,DeutschlandRadio Berlino e BBC di Londra.
Ha collaborato come pianista ufficiale al concorso di Guebwiller(Francia), Vittorio Veneto e ai corsi Internazionali Dell’Accademia Chigiana Tenuti dal M° B.Giuranna e alla Trumpet Accademy a Bremen (Germania).
Nel 2005 , ha ottenuto il Premio Internazionale Di Musica da camera”Franco Gulli” dall’ Associazione Europa Musica di Roma.
Ha tenuto concerti con M.Ancillotti, B.Giuranna, , P.Beltramini, Irene Lima, Giuliano Sommerhalder, R.Bobo,J.Alessy e in diversi gruppi di musica da camera.
E’ M°Accompagnatore nella classe di canto, presso l’Istituto Pareggiato “C.Monteverdi di Cremona, nella classe di violino di Pavel Berman,,nella classe di viola di Bruno Giuranna, Nella classe di fagotto di Gabor Meszaros e nella classe di Canto di Luisa Castellani presso il Conservatorio della Svizzera Italiana di Lugano.
Inoltre come pianista e celestista collabora con le Orchestre OSI (Orchestra della svizzera italiana) , Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI e l’Orchestra Nazionale dell’Accademia di S. Cecilia a Roma.

Musica

Trio Pleyel

6 mag , 2016  

Trio Pleyel

Martedì 17 Maggio 2016

ore 20,45

Chiesa di Santa Maria di Castello, Biancade

Trio Pleyel

Luisa Sello flauto

Marco Dalsass violoncello

Giacomo Dalla Libera pianoforte

Musiche di Ignaz Pleyel, Claude Debussy, Cecile Chaminade, Louise Farrenc.

Trio Pleyel dal nome di una famosa composizione del  musicista Ignaz Pleyel ( 1757 – 1831) “Trio in do maggiore B431″.

Luisa Sello Nel suo curriculum figurano i nomi da R. Muti, T. Pinnock. A. Diaz, Wiener Symphoniker, Carnegie Hall, Juilliard School, Ph. Entremont, Thailand Symphony Orchestra, Teatro alla Scala di Milano, S. Sciarrino, B. Canino. Allieva di Raymond Guiot a Parigi e di Severino Gazzelloni a Siena, con studi accademici in Flauto e in Lingue e Letterature Moderne (Laurea e PhD), è titolare al Conservatorio di Trieste e professore ospite all’Università di Vienna, Suona in tutto il mondo ed è artista scelta dal Ministero Italiano dei Beni Culturali per rappresentare la musica italiana. Incide per Stradivarius e per la Millennium di Pechino. Di lei scrive la critica specializzata: “Un’artista unica, una musicista dall’eccezionale versatilità e dal carisma ammaliante, che riesce ad arrivare dentro l’anima di chi la ascolta, lasciando un’emozione difficile da dimenticare.”

Marco Dalsass giovanissimo vince numerosi concorsi (Vittorio Veneto, Corsico, Torino, Biella, Sasso Marconi, Palermo e Latina) e dopo il diploma con il massimo dei voli al Conservatorio di Castelfranco Veneto con E. Egano, si perfeziona con A. Janigro, M. Brunello e M. Flaksman. Ha frequentato il corso presso l’Accademia Stauffer di Cremona con R. Filippini e il perfezionamento con A. Meneses presso l’Accademia Internazionale di Musica di Biella ottenendo il diploma di eccellenza. Ha suonato in Brasile, Europa, USA, Canada, Giappone, Cina, Tailandia, Corea, Malesia, Paesi Arabi. L’interesse per il repertorio solistico con orchestra (Schostakovic, Tchaikowsky, Haydn, Hindcmith e Beethoven, Triplo Concerto con l’Orchestra Filarmonica di Zagabria), lo ha portato a ricevere il plauso della critica nazionale. E’ stato primo violoncello con l’Orchesrra del Teatro Comunale di Treviso, l’Orchestra Italiana d’Archi diretta da Mario Brunello e con l’Orchestra del Teatro La Fenice di Venezia. Da alcuni anni si dedica al repertorio barocco con strumenti originali come solista e continuista collaborando con “I Sonatori della Gioiosa Marca”, “La Corte Sveva” e “NovArtBuroqueEnsemble” di cui è socio fondatore.

Giacomo Dalla Libera, studia al Conservatorio di Padova con la Prof.ssa M. Mingardo, diplomandosi con il massimo dei voti e la lode. Perfezionatosi all’Accademia Pianistica Internazionale di Padova sotto la guida di R. Zadra, F. Righini e T. Poli, continua lo studio all’Accademia internazionale di Trento seguito da L. Margarius, frequentando nello stesso periodo anche il corso medio di composizione. Ha partecipato a diversi seminari con A. Ciccolini P. Badura-Skoda, A. Ballista e K, Bogino. Membro del Trio Malipiero ha frequentato l’Accademia Internazionale di Musica da Camera di Duino e i corsi tenuti dal Trio di Trieste presso l’Accademia Chigiana di Siena. Si è affermato in concorsi di musica da camera ottenendo tra gli altri il l° premio al Concorso Internazionale “Città di Minerbio” (Bologna), il l° premio alla V Rassegna nazionale di Vittorio Veneto (Treviso) ed il 1° premio al Concorso internazionale “Città di Pavia” 2002. Tiene concerti in Italia, Spagna, Croazia, Slovenia, Slovacchia, Francia, Cina. Ha frequentato inoltre la facoltà di Lettere all’Università di Padova laureandosi in Discipline dell’arte, della musica e dello spettacolo con il voto di 110 e lode.

Musica

Musica in Villa de Reali

5 mag , 2016  

Prina in Villa

Sabato 14 Maggio 2016

ore 18:30

musica in Villa de Reali a Dosson

“Perfidissimo cor”

Nella splendida cornice di Villa de Reali a Dosson, tra maggio e giugno 2016, va in scena la grande musica ed il bel canto.

Dal concerto inaugurale col contralto Sonia Prina di chiara fama, attraverso un grande progetto di formazione di giovani talenti con l’orchestra la Rejouissance di 60 elementi ed un programma di sicura presa sul pubblico, fino ad arrivare al tema canto lirico con 5 magnifiche voci accompagnate dal M. Federico Brunello.

I tre eventi si svolgeranno nell’antico maneggio al coperto del parco storico, location suggestiva che non verrà compromessa da alcun bollettino meteorologico negativo.

L’entrata a musica in villa sarà con biglietto intero di euro 10, ridotto fino ai 20 anni di euro 7, e 1 euro simbolico per i bambini.
Musica in Villa
PROGRAMMA
LA GRANDE MUSICA IN VILLA DE REALI

14 maggio  ore 18,30
“Perfidissimo cor”
Prina&Dalsass
Sonia Prina, Contralto barocco e Marco Dalsass, Violoncello
musiche di Vivaldi e Handel

5 giugno  ore 17,30
“Sulle corde dell’emozione”
Orchestra giovanile la “Rejoussance”
Viaggio musicale tra alcuni dei più emozionanti brani e colonne sonore
M. Elisabetta Maschio

11 giugno  ore 21
“Intrighi amorosi” la passione nel melodramma  Concerto lirico
Anna Sohn – Soprano
Leonardo Cortellazzi – Tenore
Simone Del Savio – Baritono
Alex Martini – Baritono
Jean Vendassi – Bass Baritono
M. Federico Brunello al Pianoforte

 

Musica in villa con,

Sonia Prina (contralto)

Il contralto italiano Sonia Prina è ad oggi considerata un punto di riferimento assoluto della sua vocalità nella scena lirica internazionale con ingaggi che la vedono protagonista in molti dei teatri più significativi del globo. Nata a Magenta (Mi), all’età di tredici anni intraprende gli studi musicali presso il conservatorio ‘Giuseppe Verdi’ di Milano e si diploma in tromba e canto. Nel 1996 vince le selezioni per l’ammissione all’Accademia per Giovani Cantanti Lirici presso il Teatro alla Scala di Milano e dal 1997 cominciano le scritture per le stagioni operistiche con particolare interesse al repertorio barocco. La sua rara voce di contralto le permette di farsi notare da subito sulla scena lirica internazionale. Riceve molti premi tra cui citiamo il prestigioso Premio Abbiati nel 2006 e il Tiberini d’Oro nel 2014 in entrambi casi come migliore cantante dell’anno! Tra gli impegni di maggior rilievo degli ultimi anni citiamo: ruolo titolo di Rinaldo di Handel al Teatro alla Scala di Milano, all’Opera di Zurigo e al Festival di Glyndebourne; ruolo titolo nell’Ascanio in Alba di Mozart al Festival di Salisburgo; ruolo titolo nell’Orlando di Handel alla Sydney Opera House; Clarice ne La Pietra di Paragone di Rossini al Théâtre du Châtelet di Parigi; ruolo titolo di Tamerlano alla Staatsoper di Monaco. (Curriculum esteso al link)