Alma

Musica

Alma Swing 24 Giugno – concerti treviso

5 giu , 2014  

Alma Swing

Musica di Django Reinhardt

Singolare esperienza di ricerca musicale, Alma Swing recepisce una tradizione tipicamente europea, quale è stata tra anni Trenta e Quaranta, ed é a tutt’oggi, l’hot jazz contaminato dalla cultura nomade manouche dell’Europa continentale, dalla mondanità parigina e dalla swing craze afro-americana. Defilandosi dall’esperienza d’oltre oceano, Alma Swing raccoglie infatti le basi estetiche di un jazz a corde legato al chitarrismo di Django Reinhardt e alla finesse di Stéphane Grappelli, icone del jazz francese, aprendo alla modernità, attraverso una varietà di programmi e di proposte di spettacolo, i contenuti più peculiari di questa musica, a cominciare da repertorio, prassi esecutiva, strumentazione tipica e sovrapposizione dell’idioma jazzistico e gitano. Con la silhouette dell’orchestra rétro e un organico acustico in cui rimangono protagonisti le tipiche chitarre manouche ed il violino, Alma Swing interpreta con personalità le suggestioni di un’epoca impresse nel vinile e nella voce dei grammofoni, sottolineando l’attualità e il successo ancora oggi tributati a questa esperienza artistica dalla temperie culturale internazionale.

All’indomani del proprio debutto nell’estate 2004, Alma Swing si afferma rapidamente emergendo in importanti apparizioni e selezioni. In particolare riporta la vittoria nel concorso “Porsche Live - Giovani e Jazz 2005″ patrocinato da Porsche Italia, Radio Montecarlo e rivista Musica Jazz, di fronte ad una giuria presieduta da Paolo Fresu. Coinvolta in manifestazioni di assoluto rilievo, colleziona continue di apparizioni nei jazz clubs italiani, anche in palchi di primissimo piano, noverando partecipazioni a festivals e rassegne e realizzazioni di tourneé a livello nazionale come quella in partnership con Porshe Italia. Rimane recensita sulla stampa italiana dalla rivista di settore Musica Jazz, per la quale ha inoltre partecipato alla realizzazione di un cd live in allegato al numero di maggio 2006, in una tiratura straordinaria di 25.000 copie.

Lino Brotto chitarra solista

Lino BrottoArtista di primo piano sulla scena nazionale e non solo, già vincitore assoluto del certame di “Baronissi ’96” (SA), emerge a livello internazionale nei condorsi “Eddy Lang ’97” e “Massimo Urbani Awards ’04”. Suona negli USA ed in Europa, comparendo nelle rassegne jazz più prestigiose. Nel 2007 la Città di Treviso gli ha consegnato un premio speciale quale miglior artista emergente. Conta collaborazioni con band ed artisti internazionali del calibro di Enrico Rava,Marco Tamburini, Lee Konitz, Chris Hunter (Gil Evans Orchestra), Mauro Beggio, Sandro Gibellini, Steve Swallow,Max Chiarella, Ares Tavolazzi, Paolo Birro, Pippo Matino, Fabrizio Bosso,Franco Testa etc. Nella musica leggera ha suonato con Claudio Baglioni. Ha scritto colonne sonore per il cinema e il teatro.

 

Mattia Martorano violino

Mattia MartoranoPrimo premio nella competizione internazionale “Città di Stresa ’94” sezione giovani, consegue a 19 anni il diploma di Violino compiendo gli studi con Sonick Tchakerian e diplomandosi in seguito brillantemente in Musica Jazz con Paolo Birro. Nella stessa disciplina consegue inoltre nel 2010 il Diploma Accademico di II livello con il massimo dei voti e la lode, specializzandosi nell’ambito del violinismo jazz anche grazie agli studi con Didier Lockwood e Johan Renard presso il CMDLdi Parigi. Già vincitore del certame “Fondazione Cassa Di Risparmio ’99” in una formazione swing, ha collaborato nella musica classica con Orchestra Pietro D’Abano, Orchestra Delle Venezie etc. esibendosi in Italia e all’estero anche come prima parte e solista. Ex violinista nelle orchestre di café-concert del Gran Caffé Ristorante Quadri in Piazza S.Marco a Venezia, conta oggi produzioni nella musica leggera, etnica e nel jazz soprattutto, partecipando a festival e rassegne di livello nazionale. Ha collaborato con Tammy McCann (Ray Charles band), Jino Touche,Daniele Di Gregorio (Paolo Conte band), Bruno Cesselli, Tomaso Lama,Giampaolo Ascolese, Lino Brotto, Nicola Marsilio (Calicanto), Christian Escoudé,Marco Tamburini, Elisabeth Geel, Fabio Rossato, Kuasar String Kuartet, Kelly Joyce, Phileas Fogg Ensamble etc.

 

Andrea Boschetti chitarra ritmica

Andrea BoschettiNumerosi sono i corsi di perfezionamento cui ha partecipato, tra cui gli stages conScott Henderson, Tomaso Lama, Fabio Petretti. Già chitarra della formazione rodigina “Gypsydixie” e della “School Art Brass Band”, il suo chitarrismo ritmico trova origine nella pratica del banjo all’interno di “Wonderbrass Street Band”, ensamble con il quale ha suonato in tutta Italia ed Europa. Numerose le collaborazioni con Tammy McCann,Michael Applebaum, Billy Branch, Eric Daniel e le comparizioni nei festivals “Veneto Jazz”, “Jazzandra”, “Deltablues”, “Trasimeno Blues”, “Salento Jazz Festival” etc.

Beppe Pilotto contrabbasso

Beppe PilottoStudia il contrabbasso con Giko Pavan ed in seguito con Cameron Brown e Andy McKee ai corsi internazionali dellaManhattan School Of Jazz. Suona in Italia, Francia, Austria, Germania, Giappone, in clubs, teatri e festivals, collaborando con Ettore Martin, Danilo Memoli, Michael Loesch, Glauco Masetti,Sandro Gibellini, Enzo Scoppa, Robert Bonisolo. Partecipa ai festival “Etna Jazz”, “Festa della Musica di Parigi”, “Fiemme Ski Jazz”, “Kemptener Jazz Fruhling”, “Euromeet Jazz Festival”, “Marostica Jazz” etc. Incide una decina di dischi conGemo, De Franceschi, Tiger Dixie Band,Helga Plankensteiner, Walter Civettinietc. Attualmente insegna presso la scuola di musica Thelonious di Vicenza e alla Filarmonica Cittadellese.

 


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *