Musica

Per la fine del tempo

1 set , 2017  

Quatour

Domenica 8 Ottobre 2017

ore 18:30

Chiesa di Santa Maria di Castello, Biancade

Corrado Orlando: clarinetto
Alessandro Perpich: violino
Marco Dalsass: violoncello
Pierluigi Camicia: pianoforte
Musiche Olivier Messiaen: Quatuor pour la fin
du Temps – Quartetto per la fine del Tempo

Il Quartetto inedito composto dai maestri Orlando, perpich, Dalsass e Camicia eseguirà la celebre composizione da camera di Oliver Messiaeu.

Corrado Orlando01aCorrado Orlando

Primo clarinetto dell’ Orchestra del Teatro “Carlo Felice” di Genova, dopo gli studi al Conservatorio di Musica “A.Steffani” di Castelfranco Veneto, frequenta l’Accademia “Lorenzo Perosi” di Biella studiando con Antony Pay e consegue il Diploma di Alto Perfezionamento al Conservatorio Superiore di Lugano nella classe del clarinettista Fabio Di Càsola, del quale diviene assistente ai corsi di perfezionamento.

Intensa è l’attività solistica e di musica da camera che lo vede impegnato in recital in Italia, Austria, Svizzera, Germania, Cina, Malesia e Thailandia nonchè ospite di importanti festivals quali: Festival “Settembre Musica”di Torino e Firenze, al “Bologna Festival”, per il Musikverein di Regensburg, per il Festival del Teatro A.Roldan dell’Havana, per il Festival di Salisburgo, al 57°Festival Internazionale “Primavera di Praga”, al 29° Festival della Valle D’Itria di Martina Franca e al “Ravenna Festival 2008”.

Ha collaborato come primo clarinetto con l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, con l’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna, con l’Orchestra del Teatro “La Fenice” di Venezia, con l’Orchestra del Teatro Lirico di Cagliari, con l’Orchestra del Teatro Regio di Parma, con l’Orchestra della Fondazione Arena di Verona, con l’Orchestra da Camera di Padova, con l’Orchestra del Musichkollegium Winterthur suonando con direttori quali Claudio Abbado, Lorin Maazel, Giuseppe Sinopoli, M.W.Chung, Gary Bertini, Antonio Pappano, Sir Neville Marriner, Daniel Harding, Zubin Mehta, Fabio Luisi e altri.

Nel 1999 ha vinto il concorso di Primo clarinetto nell’Orchestra del Teatro “Carlo Felice” di Genova, ruolo che attualmente ricopre.

Ha effettuato registrazioni radiofoniche per Rai Tre, ORF, Radio di Monaco e inciso per Mondo Musica il Quintetto per clarinetto e archi op.115 di J.Brahms.

Affianca all’attività concertistica quella didattica tenendo Master Classes e corsi di perfezionamento.

 

A PerpichAlessandro Perpich, nato a Firenze, ha intrapreso giovanissimo lo studio della musica sotto la guida del padre e si è diplomato a pieni voti e lode sia in violino presso il Conservatorio “Benedetto Marcello” di Venezia, sia in viola presso il Conservatorio”Niccolò Piccinni” di Bari. Ha studiato anche con Vaclav Benda presso il Conservatorio di Praga e, invitato per due volte, nell’Accademia di Pommersfelden, in Germania, allievo di Wilhelm Waltz.

Ventenne ha frequentato i corsi di musica da camera di Adriano Vendramelli e, contemporaneamente, quelli di violino con Corrado Romano conseguendo la massima votazione all’esame finale presso l’Accademia Internazionale di Biella. Ha quindi proseguito gli studi con Romano al Conservatorio di Ginevra sino a ottenere il Premier Prix de Virtuosité.

Ha tenuto concerti in USA, Sudamerica, Asia, Europa (Festival di Salisburgo, Salle Pleyel e Opera Garnier di Parigi, Avery Fisher Hall di New York, Ravinia Festival di Chicago, Tanglewood -Boston, Musikverein di Vienna, Coliseum di Buenos Aires, Teresa Carreno di Caracas, Suntory Hall di Tokio, Scala di Milano).

Il suo interesse verso la musica contemporanea lo ha visto collaborare con compositori dalle più diverse tendenze quali Manzoni, Razzi, Sifonia, Sciarrino, Cardi, Gervasoni, Rotili,Desiante. Nel 1987 è stato invitato ad eseguire a Roma L’Elogio per un ombra” di Petrassi alla presenza del Maestro.

Con il regista Massimo Smuraglia ha realizzato il Film per il Giorno della Memoria Wstawac (collaborazione della Scuola di Cinema “Anna Magnani” di Prato,della Provincia di Arezzo e del Comune di Terranuova Bracciolini).

Incide per Bongiovanni (Divertimenti per due violini di P.Bini ,integrale dell’opera strumentale di G.Giordani) e per EPR (integrale delle Sonate di Grieg per violino e pianoforte ).

Per un decennio ha collaborato con il Festival Musicale Piceno nella ricerca musicologica e alla riscoperta artistica di compositori marchigiani quali Alaleona, Bini, Marchetti, Vecchiotti, Giordani, Brunetti, Sieber. Dal lavoro sono nati 5 CD .

Con l’ensemble d’archi La Corte Sveva di cui è fondatore, ha inciso vari dischi e suonato alla presenza di Carlo Azeglio Ciampi. Il primo CD porta musiche di Vivaldi, Bach, Mozart, Paganini. L’ultimo, dedicato a Vivaldi e Dall’Abaco, è frutto del Premio Speciale della Fondazione “Masi” al Concorso Internazionale “G.Zinetti”.

Dal 1995 è direttore artistico del Festival Musicale Savinese Festival delle Musiche.

Vincitore di cattedra al Concorso Nazionale,è stato docente di violino al Conservatorio “N.Piccinni” di Bari e “E.R.Duni” di Matera. Attualmente insegna al Conservatorio “G.Verdi” di Como dove tiene sia Corsi Tradizionali sia Corsi Universitari di II° Livello. Molti fra i suoi allievi hanno vinto primi premi in Concorsi Nazionali e Internazionali.

Suona su un Tommaso Carcassi del 1757 e un Tommaso Landolfi 1750.

 

Pierluigi-Camicia01Pierluigi Camicia è pianista nato: e pur il prestigio interpretativo e tecnico sono stati acquisiti e maturati da precocissima frequentazione dello strumento, all’alta scuola di insigni maestri (Agosti, Caporali, Badura Skoda..). Inizia la carriera concertistica sulla scia di premi conseguiti in Concorsi Nazionali (Treviso) e Internazionali di grande prestigio, (Busoni, Ciani, Chopin) e con l’ammirazione e la stima di artisti quali Rostropovitch, Ferrara, Ciccolini.

I suoi recitals in Europa (Germania Polonia e Svizzera) e negli Stati Uniti d’America (Salt Lake, Cleveland, Akron, Los Angeles, Fresno, etc) riportano sempre ampi consensi di critica e di pubblico. Particolare attenzione rivolge a repertori inusuali, in collaborazione anche con solisti e direttori di fama (Ferro, Friedman, Haronovitch, Biscardi, Gusella) e con orchestre europee e americane; e insieme con Michael Flaksman, Ruggiero Ricci, Angelo Persichilli, Felix Ayo, Nina Beilina l’attività cameristica diventa occasione di proposte musicali poliedriche e affascinanti. Collabora con cantanti di prestigio quali Ricciarelli, Devia, Colaianni in recital liederistici e lirici e sovente con vocalist quali Antonella Ruggiero e Mariella Nava.

Titolare di cattedra al Conservatorio Nazionale Piccinni di Bari dal ’73, chiamatovi dall’allora Direttore Nino Rota, Pierluigi Camicia è maestro di una schiera di talenti già alla ribalta del concettismo internazionale. Ha inciso musiche di Chopin, Giuliani, Rota, Grieg, Brahms, Franck, Faurè e Van Westerhout per la Farelive, la Abegg e Dongiovanni.

E’ Direttore Artistico dell’Associazione AUDITORIUM di Castellana Grotte dalla sua fondazione, nell’anno 1974, fino al 2007, Associazione che produce e organizza concerti cameristici e sinfonici e opere liriche, anche in forma di Teatrodanza, operine per ragazzi, rappresentate in molti teatri italiani (Belli a Spoleto, Ragusa, Siracusa, Catania). Nel 2002 e 2003 dirige artisticamente il “Talos Jazz Festival” a Ruvo di Puglia, uno dei più importanti Festival Jazz Italiani, ospitando artisti quali Giorgio Gaslini, Uri Caine, John Taylor e altri famosi interpreti italiani e stranieri.

Dal 2003 è Direttore Artistico della Camerata Musicale Salentina di Lecce, la più importante Associazione Musicale del Salento.

Tiene Masterclasses di pianoforte e musica da camera per Università in Usa (BWYU – Provo – UTAH, CSUF – Fresno – CALIFORNIA, WESLEYAN COLLEGE – Macon – GEORGIA, etc.) e in Hochschule in Germania, Francia, Croatia, Polonia.

Ha suonato per importanti Teatri, Orchestre e Associazioni concertistiche in Italia e all’estero, tra cui La Scala a Milano, la Carnegie Hall a New York, l’Oriental Art center a Shanghai, il Teatro Verdi a Trieste, L’Ente Lirico Sinfonico a Cagliari, il Bellini di Catania, La Fenice di Venezia, e regolarmente in Germania, Spagna, Francia, Polonia.

Ha ricevuto nel 2000 il Premio per la Musica “NELO FRENI”.

Nel 2007 è stato nominato, dal Ministro per l’Università, “per meritata fama” Direttore del Conservatorio Tito Schipa di Lecce, e confermato per il triennio successivo.

 

marco03

Marco Dalsass

(vedi curriculum)

,

Musica

Orchestra GAV Giovani Archi Veneti

8 ago , 2017  

GAV

Sabato 9 Settembre 2017

ore 21:00

La grande musica in Villa de Reali a Dosson (TV)

Giovani archi veneti

Dir. Lucia Visentin
Musiche di: J. Brahms, E. Grieg, J. Brahms, C.A. de Beriot, P.I. Cajkovskij

Orchestra GAV – Giovanni Archi Veneti

Lʼorchestra, diretta sin dalla sua nascita da Lucia Visentin, annovera tra i suoi componenti vincitori di importanti concorsi nazionali e internazionali e ha vinto prestigiose competizioni quali il concorso nazionale “Città di Ortona” (2004), i concorsi internazionali “Rovere dʼOro Giovani Talenti” San Bartolomeo (IP) e “Città di Padova” nel 2005, il “Victor De Sabata European Youth Orchestras Contest” nel 2007 e nel 2008, con la menzione di merito per la più giovane orchestra vincitrice (presidente di giuria M° Azio Corghi).
LʼOrchestra si è esibita nelle più importanti città e sale da concerto riscuotendo unanimi consensi: Bergamo teatro Donizetti, Milano Teatro Dal Verme, Mantova Teatro Bibiena, Padova Sala dei Giganti, auditorium Pollini, Treviso Teatro Comunale, Teatro Eden e Palazzo Bomben Fondazione Benetton Studi e Ricerche, Rovigo Teatro Sociale e Tempio della Rotonda, Sarzana Teatro Impavidi, Roma Basilica dei Dodici Apostoli e Basilica di San Nicola in Carcere, Ravenna Teatro Dante Alighieri, Belluno Teatro Comunale, Graz (Austria) Musiksaal, Barcellona (Spagna) sede della Cultura della Catalogna, Lugano (Svizzera) Cattedrale, Principato di Monaco, Mannheim (Germania) Kammermusiksaal University of Music and Performing Arts.
Nellʼaprile 2009 si è esibita nella trasmissione televisiva “Insieme sul Due” su RAI 2. Nel 2010 in Francia ha inaugurato la stagione concertistica “Musiques e Patrimoine en Pais du Chinonais” presso la chiesa collegiale di Saint-Martin de Candes. Il 1° giugno 2011 è stata invitata a Torino per partecipare alle manifestazioni per il 150° anniversario dellʼUnità dʼItalia. Nel 2012 in Francia ha partecipato al “Festival de la Haute Tineè” nella cattedrale di Saint-Étienne de Tineè e a Valberg nellʼambito del Festival des Portes du Mercantour e nella cattedrale dʼEvry (Francia) ha suonato con il clarinettista Michel Portal. Nel 2013 ha suonato al Teatro Tullio Serafin di Cavarzere (Venezia) e ha effettuato una tournée nel Canton Ticino (Svizzera). Nel 2014 è stata invitata allʼAuditorium Candiani di Mestre per “X-Music” premio Abbiati, si è esibita nella prestigiosa abbazia di Monastier e a settembre ha partecipato al prestigioso Rovigo Cello City dove si è esibita con il violoncellista Massimiliano Martinelli, primo violoncello dell’Opera di Zurigo. Con un programma interamente dedicato al Novecento, ha infine partecipato alla XX edizione del festival “Finestre sul Novecento” di Treviso presso l’auditorium di Santa Caterina.
Nel 2015 è stata invitata ad inaugurare alla Rotonda di Rovigo il Festival Biblico; ha eseguito il Requiem di Mozart presso il santuario della Madonna del Perpetuo Soccorso di Bussolengo (Verona) e presso il duomo di Montecchio (Vicenza).
Ha infine suonato, nel 2016, presso la chiesa millenaria di Malomocco (Venezia) e a Treviso ha presentato lo “Stabat Mater” di Pergolesi. Ha tenuto due concerti presso la Scuola Grande di San Marco a Venezia.
Da alcuni anni vanta una prestigiosa attività concertistica con il soprano Luciana Serra, artista universalmente riconosciuta.
Lʼorchestra propone opere dei più importanti compositori, dal periodo barocco ai contemporanei.

VIOLINI Lucia Visentin, Agnese Ardolino, Damiano Bacchin, Serena Bacchin, Alice Bettiol, Elisa Bisetto, Lucilla De Bortoli, Luca Demetri, Riccardo Martignago, Francesco Mercaldo, Francesca Pavan, Alessandro Pelizzo, Antonella Solimine, Teresa Storer
VIOLE Andrea Bortoletto, Luisa Benedetti
VIOLONCELLI Marta Storer, Stefano Crepaldi, Marco Bisetto, Elena Bettiol
CONTRABBASSO Jacopo De Santis

lucia visentinLUCIA VISENTIN
Diplomata in violino e laureata in Discipline Musicali.
Si è dedicata alla formazione quartettistica e ha collaborato con numerose formazioni cameristiche, tenendo concerti in Italia, Europa e in Giappone.
Ha collaborato con varie orchestre tra cui l’orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia di Roma, il Teatro La Fenice di Venezia, l’Opera House di Sidney, il Covent Garden di Londra. Tiene corsi di perfezionamento e masterclass ed è membro di giuria di concorsi musicali nazionali e internazionali.
È docente presso il Conservatorio Venezze di Rovigo.
Ha fondato e dirige l’Orchestra GAV – Giovani Archi Veneti, vincitrice di numerosi concorsi nazionali e internazionali, che si è esibita nelle più importanti sale da concerto (Roma, Firenze, Milano, Lugano, Barcellona, Parigi).
Ha fondato e dirige la Scuola Suzuki del Veneto con sede a Oderzo, Treviso e presso il Conservatorio di Rovigo.
È consulente artistico dell’ASAC Veneto per la Consulta di Treviso (Associazione per lo Sviluppo delle Attività Corali).
Dal 2011 dirige il coro “Città di Oderzo”.

,

Musica

IL VIOLONCELLO SOLISTA TRA ROSSINI E HAYDN

8 ago , 2017  

ORCHESTRA D'ARCHI G. FACCO

GIOVEDÌ  7
SETTEMBRE   2017
ORE 21
TREVISO
TEATRO COMUNALE

”MARIO DEL MONACO”

11° Festiva Internazionale di Musica Antica

“Chiaro lo specchio dell’acqua”

IL VIOLONCELLO SOLISTA
TRA ROSSINI E HAYDN

Violoncello solista Marco Dalsass

marco03 (vedi curriculum)

 

 

 

Orchestra d’Archi “Giacomo Facco” musico veneto

Violino principale Luca Dalsass

Musiche di Rossini, Haydn, Mozart

L’orchestra d’archi prende il nome da Giacomo Facco, musico veneto, strumentista e compositore nato a Campo San Martino, centro prossimo a Camposampiero, nel 1670, morto a Madrid nel 1753 dopo essere stato per molti anni al servizio del Principe delle Asturie. L’ensemble nasce nel 2011, su iniziativa della scuola di musica Accademia Filarmonica di Camposampiero, con il preciso scopo di aggregare i migliori giovani strumentisti ad arco dell’alta padovana, offrendo loro l’opportunità di studiare a fianco di musicisti professionisti il repertorio barocco e classico. Numerose sono le occasioni nelle quali l’orchestra si è esibita, in particolare è di rilievo la partecipazione al Festival “Armonia di Vie”, patrocinato e sostenuto dalla Provincia di Padova, nonché inserito nel macrocartellone culturale Reteventi 2012.

Ingresso: Interi 12,00 €, ridotti fino a 18 anni 7,00 €
Per info e prenotazioni: 377 1184632 / 347 1995564
Prevendita presso: Mezzoforte via Pascoli, 11 Treviso
La Musicale Via Toniolo, 35 Treviso
Libreria Zanetti Piazza Oberkochen, 27 Montebelluna

concerto

cartellone

 

,

Musica

Romanticismi

9 giu , 2017  

Roman01

 Domenica 18 Giugno 2017

ore 18:30

Chiesa di Santa Maria di Castello, Biancade

Concerti Treviso propone un evento con dei trii romantici di musica da camera dei compositori più rinomati a partire da Beethoven per giungere fino a Brahms.

Un eclettico trio composto dai Maestri Corrado Orlando al clarinetto, Marco Dalsass al violoncello e Giacomo Dalla Libera al pianoforte, ci farà rivivere le emozioni di quel romanticismo che ha colorato anche la musica classica  dell’ottocento mitteleuropeo.

Corrado Orlando, clarinetto

Curriculum.

————

Giacomo Dalla Libera, pianoforte

G.Dalla Libera 03

Curriculum

———-

Marco Dalsass, violoncello

marco03

Marco Dalsass giovanissimo vince numerosi concorsi (Vittorio Veneto, Corsico, Torino, Biella, Sasso Marconi, Palermo e Latina) e dopo il diploma con il massimo dei voli al Conservatorio di Castelfranco Veneto con E. Egano, si perfeziona con A_ Janigro, M. Brunello e M. Flaksman. Ha frequentato il corso presso l’Accademia Stauffer di Cremona con R. Filippini e il perfezionamento con A. Meneses presso l’Accademia Internazionale di Musica di Biella ottenendo il diploma di eccellenza. Ha suonato in Brasile, Europa, USA, Canada, Giappone, Cina, Tailandia, Corea, Malesia, Paesi Arabi. L’interesse per il repertorio solistico con orchestra (Schostakovic, Tchaikowsky, Haydn, Hindcmith e Beethoven, Triplo Concerto con l’Orchestra Filarmonica di Zagabria), lo ha portato a ricevere il plauso della critica nazionale. E’ stato primo violoncello con l’Orchesrra del Teatro Comunale di Treviso, l’Orchestra Italiana d’Archi diretta da Mario Brunello e con l’Orchestra del Teatro La Fenice di Venezia. Da alcuni anni si dedica al repertorio barocco con strumenti originali come solista e continuista collaborando con “I Sonatori della Gioiosa Marca”, “La Corte Sveva” e “NovArtBuroqueEnsemble” di cui è socio fondatore.

 

,

Musica

WhatsHarps!

3 giu , 2017  

Arpe

Domenica 11 Giugno 2017

ore 18:00

musica in Villa de Reali a Dosson

WhatsHarps

 

WhatsHarps!

DANZE E RITMI DAL MONDO

Tradizionali Celtici

Branle de Chevaux
Greeensleves
Triptic Dance
Brian Boru March
Morrison Jig

T.O’ Carolan: O’ Carolan Concerto

Anonimo 1600 : Siciliana

Tradizionale Francese: Mazurka Michel

J.Pachelbel: Canone in Re

J.Press:Polka

A.Challan :Far West

J.Francoix:Easy Rag

M.Mier: BlackBerry Rag

Five Aunt’s Boogie

Tradizionali Sudamericani:

Tradizionale: Teresina de Jesus
A.R.Ortiz: Cumbia Deliciosa
A.R.Ortiz: Habanera Gris
Bailecito

Classe di arpa della della Scuola di Musica Clara Schumann-Prof.ssaTiziana Tornari

ARPE: Adriana Bonazza, Aurora Bottacin, Agata Brancaleoni, Eleonora Chiari, Annarita Dall’Agata, Bianca De Gioia, Iris Fioretti, Giada Gobbo, Irene Moratto, Annabella Palleri, Martina Roccon, Cecilia-Amelie Toffoli.

L’Ensemble “WhatsHarps!” formato dalle allieve della classe di Arpa della Prof.ssa Tiziana Tornari, nasce con l’intento di coinvolgerle in maniera professionale in un percorso formativo mirato al “suonare insieme divertendosi”.

Le allieve, di varie età e preparazione strumentale, imparano ad ascoltarsi musicalmente, a condividere momenti di studio e di svago, a collaborare a seconda delle loro capacità,e ad essere orgogliose di far parte di un gruppo che creano loro stesse con lo studio e la passione per il loro strumento: l’arpa.

Il programma vario e articolato, propone brani di varie epoche e aree geografiche, talvolta avvalendosi anche di strumenti ad arco, fiato e percussioni.

Nonostante la giovane età del gruppo, l’Ensemble “WhatsHarps!” si è esibito a Villa Guidini a Zero Branco, a Casa Marani a Villorba per l’AIDO, alla Sala consiliare di Paese per la Libera Università, per l’Istituto Musicale “Albinoni “ di Spresiano,per l’International Inner Whell di Treviso, nella Torre dell’Orologio a Vittorio Veneto per l’Istituto “Corelli”.

Alcune componenti del gruppo, sono state premiate come soliste in vari concorsi nazionali e internazionali (Concorso “Premio Contea”, Città di Piove di Sacco, Concorso Internazionale “Città di Treviso”, Concorso Internazionale “Premio A.Salieri” Verona, Concorso Internazionale “Città di Riccione”)

Tiziana Tornari, docente,ha iniziato lo studio dell’arpa a 11 anni, diplomandosi con il massimo dei voti a l Conservatorio “G.Rossini” di Pesaro.

Ha collaborato come Prima arpa in importanti Teatri (Scala di Milano,Teatro dell’Opera di Roma; Comunale di Bologna, Fenice di Venezia, Arena di Verona, Orchestra Rai di Torino, Teatro Lirico di Cagliari, Orchestra dellAccademia di S.Cecilia) suonando sotto la direzione di L.Maazel, R.Muti, J.Tate, C.M.Giulini, G.Solt, G.Gavazzeni solo per citarne alcuni.

Concertista, didatta è docente presso il Conservatorio “N.Piccinni” di Bari e la Scuola di Musica “C,Schumman” di Paese(Treviso).

Anna Fasanella. Dopo essersi diplomata in violoncello sotto la guida del M° Vito Paternoster presso il Conservatorio “N. Piccinni” di Bari, si perfeziona con i maestri Luca Signorini e Michael Flaksman. Fondatrice e membro stabile dell’orchestra Harmonia e in seguito de I solisti di Harmonia dell’Ateneo barese, ha suonato in qualità di primo violoncello in diverse Orchestre Provinciali pugliesi e di Matera.
Ha seguito numerosi corsi di perfezionamento in musica da camera, prestando particolare attenzione anche alla Prassi Musicale.
Titolare della cattedra di Musica da Camera dal 1997 e docente di II livello di Prassi esecutiva di Musica da Camera presso l’Istituto Superiore di Alta Cultura Musicale “ G. Paisiello” di Taranto.

,

Musica

Vibrazioni – Duo violino violoncello

15 set , 2016  

duo-violino

domanica 25  Settembre 2016

ore 17

Chiesa di Santa Maria di Castello, Biancade

“Vibrazioni”
Tereza Anna Privratska, violino
Frieder Berthold, violoncello
Domenica 25 Settembre 2016 alle ore 17.00, nell’Antica chiesa di Santa Maria di Castello, Biancade (TV), si terrà il concerto “Vibrazioni” del duo dei musicisti d’oltralpe, Tereza Anna Privratska, violino e Frieder Berthold, violoncello. Saranno eseguite musiche di J.S. Bach, J. Haydn, E. Wolf-Ferrari.

 

tereza-privratska

Tereza Anna Privratska, Violino, nata a Praga nel 1988, dove inizia gli studi nella classe di Magdalena Mickova e Jindrich Pazdera. Dopo il diploma si trasferisce a Londra e studia con Jack Liebeck alla Royal Academy concludendo con il massimo dei voti. Vince importanti concorsi come il Kocian International Competition, International Competition in Slovakia e viene scelto per il Concorso Yehudi Menuhin a Londra. Come primo violino del Jubilee String Quartet vince numerosi concorsi internazionali: Concorso della Val Tidone, Tillet Trust Foundation, St. Martin in the Fields Competition, Finalista del Joseph Joachim Competition a Weimar. Partecipa inoltre ai master di Miguel da Silva (Ysaÿe Quartet), Hatto Beyerle (Alban Berg Quartet). Thomas Brandis, Eric Gruenberg e Rainer Schmidt (Quartetto Hagen). Si esibisce regolarmente al prestigioso Prague Spring Festival.

frieder-berthold

Frieder Berthold, violoncello, studia alla Scuola Superiore di Musica di Colonia con il Quartetto Amadeus. Borsista della Fondazione Würth studia con J. Starker (Bloomington) negli Stati Uniti. Si perfeziona con W. Pleeth, M. Lovett e M. Maisky. Si esibisce in tutta l’Europa, (Filarmonica di Colonia e di Berlino), Stati Uniti, Russia (Filarmonica di Pietroburgo, Conservatorio Ciajkovski, International Center of Performing Arts, Tretjakov Gallery), Giappone (Wien-Hall, Tokyo e Hokaido) e Corea (Rodin Gallery, Seoul Arts Center). Ha collaborato con N. Brainin ( primo violino del Quartetto Amadeus), F. Erblich (Quartetto Orlando) V. Yampolski (Trio Rachmaninov), Michael Flaksman e V. Mendelssohn. É fondatore e direttore artistico del Festival Musica di Mezza Estate, Caldonazzo (TN) e della Stagione Limone sul Garda Classica.

Musica

Sulle corde dell’Emozione

9 mag , 2016  

Orchestra giovanile

Domenica 5 Giugno 2016
ore 17:30
musica in Villa de Reali a Dosson
“Sulle corde dell’Emozione”

Viaggio musicale dai classici alla musica da film.

LA RÉJOUISSANCE
ORCHESTRA GIOVANILE DI TREVISO E DEL VENETO

Diretta dal M° Elisabetta Maschio.
Orchestra giovanile 01
L’orchestra giovanile “La Réjouissance” nasce nel 1997 su iniziativa di alcuni genitori e progressivamente si arricchisce di nuove presenze fino alla configurazione attuale di orchestra sinfonica,comprendente tutti gli strumenti. E’ composta da circa 100 giovani tra 10 e 20 anni, provenienti da molteplici esperienze musicali: Conservatori di Veneto, Lombardia, Friuli Venezia Giulia ed Emilia Romagna, scuole musicali ed insegnamento privato.
L’orchestra così strutturata è un grande contenitore di simboli: è un simbolo di democrazia, poiché i grandi aiutano i piccoli e ognuno, facendo bene ciò che può fare, collabora alla realizzazione di uno straordinario risultato finale;
di disciplina, poiché chi suona uno strumento conosce il valore dei piccoli sacrifici e vede presto concretizzati i frutti del proprio impegno;
di tolleranza, poiché nessuno è un bambino o ragazzo prodigio ma la normalità produce prodigi nella composizione dei vari gradi di talento e nel rispetto dell’altro;
di amicizia, poiché i momenti di studio,alternati a quelli di incontro sono terreno di confronto e di dialogo;
di speranza perché le giovani generazioni abbracciando l’arte come coscienza della vita, fioriscono in serena fortezza;
Dal 2002 ha tenuto concerti in tutta Italia: Puglia, Campania, Lazio, Umbria, Toscana, Lombardia , Emilia e Alto Adige, e in tutto il Veneto, invitata in prestigiosi teatri come il Comunale di Treviso, il Sociale di Rovigo e il Goldoni di Venezia, il Teatro Verdi e il Teatro della Pergola di Firenze. Tiene mediamente 20 concerti l’ anno ed è stata diretta da noti arrangiatori come Pinuccio Pirazzoli e Mike Applebaum che hanno scritto appositamente brani originali e arrangiamenti.
E’ coordinata e diretta dal M° Elisabetta Maschio, recentemente insignita del “leone d’oro” regionale per la divulgazione culturale e due medaglie d’argento del Presidente della Repubblica per l’organizzazione del festival internazionale “Gioie Musicali” che si tiene ogni anno dal 2005 ad Asolo e che consente ai giovani musicisti di frequentare corsi tenuti da didatti di fama nazionale e internazionale confrontandosi ed esibendosi con giovani di altre nazionalità, arricchendo così il proprio bagaglio di esperienze culturali e relazionali.
Una sfida estetica che sembra lo specchio delle contraddizioni del mondo giovanile, dove convivono spinte vitalistiche e apparenti familiarizzazioni con le immagini della morte, dimostrazioni del fallimento del “progresso” nella lotta contro il “male di vivere” e della ricerca del supremo bisogno di senso dell’esistenza.
Ogni anno l’orchestra “La Réjouissance” è impegnata nella prima settimana di luglio come orchestra ospite nella realizzazione della rassegna internazionale “Gioie Musicali”.
Essa rappresenta un momento di incontro di realtà musicali giovanili comprendenti ragazzi sotto i 25 anni provenienti da tutto il mondo.