Musica

CONCERTO INAUGURALE Quartetto di Fiesole

19 apr , 2016  

Quartetto di Fiesole

Martedì 03 Maggio 2016

ore 20,30

Chiesa di Santa Maria di Castello, Biancade

Quartetto di Fiesole

Alina Company violino
Simone Ferrari violino
Flaminia Zanelli viola
Sandra Bacci violoncello

Musiche di W.A. Mozart, F. Schubert, A. Dvoràk.

Il “Quartetto di Fiesole” nasce nel 1988 e cresce sotto la guida dell’indimenticabile Piero Farulli. Studia anche con A. Nannoni e si perfeziona nel repertorio slavo con M. Skampa del “Quartetto Smetana”, seguendo gli “Amadeus Summer Course” presso la Royal Accademy di Londra, con N. Brainin, S. Nissel e M. Lovett del “Quartetto Amadeus”; frequenta Masterclass con S. Harada del “Quartetto di Tokio” e V. Berlinsky del “Quartetto Borodin”.
Nel 1990 vince all’unanimità il 1° premio al Concorso Internazionale di Cremona e nel 1996 vince il 1° premio al Concorso Gui di Firenze. Il “Quartetto di Fiesole” trasmette il messaggio della più luminosa tradizione cameristica italiana nelle maggiori sale da concerto e festivals di tutto il mondo, fra cui l’Accademia Nazionale di S.Cecilia di Roma, gli Amici della Musica di Firenze, Perugia, Verona, Vicenza e Palermo, l’Unione Musicale di Torino, l’Associazione Ionica, la Società dei Concerti di Trieste, la Società Aquilana dei Concerti “B. Barattelli”, le Serate Musicali di Milano, Festival Newport e Tanglewood (USA), Festival du Luberon, Festival des Pays de Fayence, Festival du Vigan, Sorrento, Mozart a Rovereto, Estate Fiesolana, Gubbio, Ravello, Autunno Musicale a Como, Festival Paganiniano… ottenendo sempre un grande successo di pubblico e critica. Si avvale delle collaborazioni di M. Tipo, P. Farulli, A. Lucchesini, P. De Maria, R. Fabbriciani, K. Bogino, A. Meunier, A. Nannoni, A. Farulli, D. Rossi, L. Ballerini, N. Goerner, F. Bidini, M. Vincenzi, A. Marangoni e molti altri. Molto apprezzata dallo stesso autore l’esecuzione del Quartetto (1958) di Petrassi, in occasione del concerto all’Accademia Nazionale di S. Cecilia a Roma, per il suo 90° compleanno. Invitato al Teatro Ponchielli di Cremona per festeggiare il suo ventennale, ha l’onore di suonare gli straordinari strumenti del Museo Stradivariano. Registra per le reti radiotelevisive italiane ed europee. Incide numerosi CD per Frame, per Musikstrasse, nonché per la rivista Suonare News. Dopo quattro anni di silenzio, i componenti del Quartetto di Fiesole, dallo scorso Dicembre, con nuova linfa, tornano sulla scena concertistica con Flaminia e Simone.

,

Concerto in programma

Hermes Piano Quartet

8 lug , 2015  

H.P.Quartet

15 Settembre

ore 20:45

Chiesa di Santa Maria di Castello, Biancade

Hermes Piano Quartet

Alessandro Perpich, violino,
Alina Company, viola
Marco Dalsass, violoncello,
Stefania Mormone, pianoforte

Musiche di Schubert, Brahms.

La figura mitologica di Hermes che fa scoccare la freccia da cui scaturiscono legami, nuove conoscenze, trame, contatti anche oggi adopera il suo potere per intrecciare autori diversi, nuove musiche, nuove combinazioni all’interno del “Hermes Piano Quartet”.

Gruppo di primordine del panorama musicale italiano, l’Hermes Piano Quartet è formato dalla fiorentina Alina Company (storico primo violino del celebre Quartetto di Fiesole, questa volta impegnata sia in veste di violinista, che di violista), i veneti Renato Donà (violino) e Marco Dalsass (violoncello) e la milanese Stefania Mormone (pianoforte), tutti considerati fra i più raffinati e accreditati cameristi italiani della loro generazione. Hermes, il dio che fa scoccare scintille di fantastici scambi, contatti e sinergie ha riunito i quattro musicisti con la forza di straordinarie coincidenze: da sempre vicini nell’amicizia e in un passato professionale, che in molte occasioni li ha portati a collaborare in duo, in trio e nella didattica, con l’Hermes Piano Quartet hanno dato vita a una meravigliosa fusione di esperienze che si plasmano con versatilità in geometrie di organico variabile, per una locandina affascinante dedicata a Mozart e Schumann.

H.P.Q.

Hermes Piano Quartet

Hermes Piano Quartet
Il nome del quartetto fa riferimento al dio Hermes, che, nella mitologia greca, rappresenta il messaggero degli dèi: egli si manifesta in occasione di qualsiasi tipo di scambio, di mutamento, di transito da un luogo all’altro. Viene messo in relazione con colloqui e passaggi di informazioni ed è artefice di contatti e straordinarie coincidenze. Ancor oggi possiamo dire di avvertire la sua presenza sotto forma di mito vivente nella personalità umana, quando scocca la scintilla che genera fantastiche sinergie ed unità di intenti…ed ecco che Alina, Renato, Marco e Stefania, da sempre uniti dall’amicizia e da un passato professionale, che in molte occasioni li ha portati a collaborare in duo, in trio e nella didattica, danno vita a questa meravigliosa fusione di esperienze. Recentemente il noto violinista Alessandro Perpich ha sostituito Renato Donà nel quartetto.

,